Costellazioni familiari di gruppo

Nelle costellazioni familiari e sistemiche di gruppo, il gruppo che si forma è eterogeneo con persone di varia provenienza, generalmente non familiari. Ci riuniamo in un luogo tranquillo seduti in cerchio e quando una persona del gruppo si sente pronta per fare la sua domanda si siede accanto a me.

Dopo aver messo a fuoco la sua richiesta la persona, su mia indicazione, sceglierà tra i presenti del gruppo un rappresentante per ognuno dei membri del sistema familiare collegati alla sua domanda.

Ad esempio, sceglierà la madre, il padre, i fratelli etc. che verranno posizionati al centro del cerchio, spesso accompagnati dal cliente seguendo il proprio movimento interiore.

A questo punto asciando che i rappresentati seguiranno il movimento interiore, facendosi canale perciò o chi rappresentano. Diventeranno nelle emozioni, nel movimento del corpo, nel comportamento, proprio come ciò che sono stati chiamati a rappresentare. Ecco perché spesso le costellazioni vengono chiamate anche fenomenologiche, perché mostrano quell’aspetto fenomenologico che accade a un livello più profondo nei singoli membri e nel sistema e nella sua fitta rete di relazioni tra di loro. Come è possibile? Ormai anche da un punto di vista più scientifico si è visto come spontaneamente ogni rappresentante attinga al campo morfogenetico, ovvero un campo di informazione collegato a quelle persone rappresentate per la costellazione in scena. I rappresentanti per questo iniziano a sentirsi come le persone che rappresentano, senza averle mai conosciute, mostrando l’immagine interiore del sistema di relazioni che inconsciamente si muove in quel sistema familiare. Tra quelle persone si rivela quindi il movimento dell’anima del sistema che agiva e di cui la persona non era consapevole. La costellazione continua con la mia guida da costellatrice, fino a quando un nuovo movimento, una nuova chiarezza e un nuovo ordine emergerà.

Dalla costellazione familiare e dal suo sviluppo emergono indicazioni chiare, leggerezza, un flusso più vitale, e una lucidità nuova. La soluzione è in ciò che si manifesta, un’immagine che tocca interiormente sul momento, ma che continuerà ad avere i suoi effetti nel tempo sia a livello individuale, che nel suo sistema. Sia nella concretezza della vita, sia nel sentire più profondo. La bellezza di questo lavoro è che, lavorando sul sistema, il cambiamento di uno ha effetto su tutti coloro che sono collegati a quella scena, a quel tema, a quel sistema. Quindi il movimento è sempre sistemico e mai solo individuale o personale. Questo fenomeno ormai in molti decenni di lavoro di Bert Hellinger e di tanti altri costellatori, si è mostrato ripetendosi sempre con questa chiarezza fenomenologica, tanto da essere chiamato Hellinger®sciencia. Negli ultimi anni, poi la fisica quantistica ha fornito un’ulteriore spiegazione a livello scientifico che non ha fatto altro che validare ciò che Bert aveva già mostrato.

Contatti

Vuoi capirne di più sulle costellazioni? Contattami per un incontro conoscitivo.