È nato il gruppo Facebook  GIUSTIZIA SISTEMICA rivolto a avvocati, giudici, mediatori e professionisti legali per creare cultura, sperimentare e fare formazione sulle costellazioni familiari applicate al diritto.

Che ci piaccia o meno i conflitti fanno parte della nostra vita. Talvolta li giudichiamo senza guardarli per quello che sono. Attraverso i conflitti facciamo esperienza, superiamo i nostri limiti per crescere, impariamo a relazionarci. Quando diventano grandi entriamo però in un’energia di distruzione, che sembra far loro perdere la forza creativa.

Per i professionisti nella relazione di aiuto, come gli avvocati, i giudici , i mediatori, il pubblico ministero, aiutare i propri interlocutori  è un’arte. È sempre più necessaria una comprensione sensibile e attenta alla persona nel suo insieme: alla sua storia, il suo sistema di appartenenza, le emozioni, le ferite, le ombre interiori. Il professionista legale, per tutto il tempo del suo mandato, è parte della storia del cliente, e di tutto ciò che ha contribuito alla controversia. Da qui aiuta con la sua professionalità.

Nella vita di ognuno, ogni evento non guardato resta vivo, riproponendosi successivamente, per trovare giustizia e riconoscimento.
Un legame con la famiglia d’origine non guardato renderà difficile per il figlio creare il proprio nucleo familiare. Il nuovo matrimonio entrerà in conflitto con la relazione irrisolta verso i genitori.
Nel passaggio generazionale di un’impresa accade che i nuovi arrivati si credano migliori del fondatore. Così escludono il suo contributo, come se tagliassero le radici a un albero. Nell’azienda si creano conflitti, si perde la forza fino ad arrivare, nei casi estremi, al suo fallimento.

Nelle controversie è necessaria un’empatia sistemica, senza giudizio. Uno sguardo ampio, al presente e al passato, affinché il futuro si possa pacificare. La buona risoluzione passa attraverso tanto la Legge quanto tutto l’ecosistema coinvolto.

Grazie al percorso  legale con una coscienza sistemica si “guarisce”. Si riunisce ciò che era separato e il conflitto trova un ordine interiore e manifesto. Il professionista avrà adempiuto al suo compito più alto: essere uno strumento per promuovere la pace sociale.

Come potrebbe essere utile nella pratica la GIUSTIZIA SISTEMICA per voi e per i vostri clienti? Vi aspetto nel gruppo Facebook GIUSTIZIA SISTEMICA dedicato